SEGUICI
Confraternita dell'Assunta
Piazza Molineri
Tel. 0172 712488
Aperta tutte le mattine dalle 8.30 alle 12.00. Tranne la domenica mattina.
La visita è possibile anche negli orari di chiusura su prenotazione ai numeri: 0172/370736 per i gruppi oppure al numero 0172/712488 per i singoli.
Orari:
da martedì a domenica 10.00-13.00 e 14.00-18.00.
Le visite guidate alla città sono previste il venerdì, sabato e domenica alle ore 11.00 e alle ore 15.00. Negli altri giorni su prenotazione.

Contatti:
Ufficio Turistico I.A.T. di Savigliano
Palazzo Taffini d’Acceglio
Via Sant’Andrea, 53
Tel. e fax 0172 370736
Facebook:
Ufficio Turistico di Savigliano



ufficioturistico@comune.sav...
Tra il 1708 e il 1709, come i confratelli della Pietà anche quelli dell’Assunta decisero di avvalersi dell’opera di Plantery per la costruzione del nuovo oratorio, terminato definitivamente nel 1717 da Francesco Gallo, che aggiunse coro e sacrestia all’edificio. In realtà già dal 1660 i confratelli cercarono di dare maggiore dignità estetica alla loro sede incaricando Giovenale Boetto di redigere un progetto che venne però ostacolato dai padri benedettini di San Pietro. Tra il 1709 e il 1717 i quadraturisti Giovanni Battista Pozzo e il figlio Pietro Antonio si occuparono della decorazione a finte prospettive dell’aula della chiesa, conclusa negli anni trenta del Settecento da Pietro Antonio e dal fratello Giovanni Pietro. La cupola, sfondata da architetture prospettiche contiene una Gloriosa Assunzione ricca di elementi decorativi e arditi scorci architettonici. Nei quattro medaglioni sopra i pilastri che illusivamente sorreggono il lucernario della cupola, sono l’Annunciazione, l’Immacolata, la Dormizione della Vergine ed il noto episodio della Vergine che con lo scudo protegge la città di Savigliano dai fulmini. Sulle pareti otto tele opera di Giovanni Francesco Gagini (1719-1727), dovevano integrare il racconto della vita di Maria; rimane solo una di esse dopo il furto durante la notte di Natale del 1983. La decorazione in stucco viene affidata ai luganesi Domenico e Pietro Antonio Beltramelli lavorano nel cantiere dell’Assunta a stretto contatto con progettisti e decoratori tra il 1716 e il 1719 realizzando i due altari laterali, l’uno intitolato al Cristo Risorto e l’altro alla Vergine delle Grazie. Per l’apparato decorativo ligneo fu chiamato lo “scultore rarissimo” Carlo Giuseppe Plura, che già lavorava per la Confraternita della Misericordia e per San Pietro; della sua opera rimane nell’oratorio il Cristo alla Colonna. L’altare maggiore è realizzato nel 1798 su progetto di Michelangelo Vay ed ospita il complesso scultoreo dell’Assunta, opera del Bernero. La facciata attuale risale al 1780, opera di Bartolomeo Maffei da Graglia in collaborazione con Giuseppe Chiantore.
CALENDARIO EVENTIPRESSNEWSMETEOMAPPE
© 2011 ENTE MANIFESTAZIONI srl • Uffici: Ala Polifunzionale • Piazza del Popolo, 29/c • 12038 SAVIGLIANO • Sede Legale: Corso Roma, 36 - 12038 SAVIGLIANO
Partita IVA e Cod. Fisc. n. 02132340049 • Tel.0172/712536 • Fax 0172/294935 • Registro Imprese di Cuneo 02132340049 • All rights reserved •
Credits